Ana Victoria Pitts

Mezzosoprano nata nel 1991 a Belém, in Brasile, inizia, nel 2008, lo studio del canto lirico nel Conservatorio Carlos Gomes. Nel 2011 riceve una lettera d’invito e una borsa di studio per studiare in Italia: nello stesso anno, appena arrivata nel nostro paese, vince il premio Giovane Promessa al Concorso Internazionale di Musica Sacra a Roma. Nel 2014 si laurea in Canto al Conservatorio di Rovigo con Luisa Giannini e debutta, a soli 19 anni, a Belém in Dido and Aeneas di Purcell. Il suo debutto europeo avviene nel 2014 con The Water Babies di Paolo Furlani al Teatro Sociale di Rovigo. Dal 2015 al 2017 fa parte dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino dove canta Der Kaiser von Atlantis di Viktor Ullmann, Hänsel und Gretel di Engelbert Humperdinck, La traviata, La Cenerentola e il Requiem di Mozart, partecipando inoltre alle tournées in Oman e Tunisia.

Al Festival Rossini in Wildbad interpreta L’italiana in Algeri, Le cinesi di Manuel García, Il vespro siciliano di Peter von Lindpaintner e Aureliano in Palmira; al Teatro da Paz a Belém Otello di Giuseppe Verdi; al Teatro Olimpico di Vicenza Il signor Bruschino; a Legnago, Chieti, Belluno, Jesi, Verona e Firenze La scuola de’ gelosi di Antonio Salieri. Nel novembre 2017 canta ne Il cacciatore deluso di Niccolò Jommelli a Tübingen e prende parte al Concerto “Omaggio a Pavarotti” alla Royal Opera House di Muscat, in Oman.
Nel 2018 debutta all’Opéra de Lyon nell’opera di Ottorino Respighi La bella dormente nel bosco ed è Flora ne La traviata a Pordenone e al Teatro del Maggio, dove interpreta anche Tisbe ne La Cenerentola. Frequenta i corsi dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” promossa dalla Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca; esordisce quindi al Festival della Valle d’Itria interpretando in concerto la cantata Giovanna d’Arco di Gioachino Rossini e la parte del Mago cristiano in Rinaldo di Georg Friedrich Händel diretto da Fabio Luisi,
Dal 2018 partecipa alla masterclass annuale di Tecnica vocale ed interpretazione del repertorio condotta da Raina Kabaivanska presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli di Modena.
Nel 2019 debutta all’Opera di Sofia in Bulgaria Azucena nel Trovatore di Giuseppe Verdi.
Il suo prossimo debutto sarà a luglio come Fidalma nel Matrimonio segreto di Domenico Cimarosa con la regia di Pierluigi Pizzi per l’inaugurazione del Festival della Valle d’Itria di Martina Franca.