Pagine semplici

10 Maggio 2017

Michele Marco Rossi

Written by

“All’elevato livello tecnico dell’esecuzione affianca una spontanea passione per la ricerca assolutamente personale e originale”. Giovanni Sollima“Un giovane musicista di grande talento e curiosità musicali, qualità che gli hanno consentito di affrontare un vasto repertorio che va dal periodo classico alla contemporaneità, con intelligenza, acume interpretativo e notevoli doti strumentali”. Ivan Fedele“A Michele, grazie per la splendida interpretazione”. K. Penderecki “Un musicista molto flessibile e intelligente, con un orecchio sottile e una profonda conoscenza del repertorio contemporaneo. Il suo modo di lavorare è efficiente e di una chiara comunicatività”.  Michael M. Kasper (Ensemble Modern)

Apprezzato dai più grandi musicisti contemporanei, Michele Marco Rossi (classe 1989) ha già in repertorio prime esecuzioni e collaborazioni che spaziano dalle nuove generazioni di compositori emergenti alle grandi firme internazionali: da I. Fedele a K. Penderecki, da S. Sciarrino a B. Furrer, da L. Ronchetti a E. Poppe, A. Solbiati, C. Bauckholt, K. Huber, E. Morricone, H. Lachenmann.

Le performances per violoncello solo, i lavori in Ensemble come PMCE, FontanaMix, Ensemble Modern, Accroche Note, Flame Ensemble, Ensemble Novecento, ContempoArt, e come solista con orchestra, insieme ai nuovi progetti teatrali ed alle collaborazioni con case editrici che già vedono nel loro catalogo lavori a lui dedicati (Edizioni Suvini Zerboni, Edizioni Sconfinarte) costituiscono il centro della sua attività, che coinvolge festival e sale come Biennale di Venezia, Witten Newcomer Konzert, Berlin Philarmonie Kammermusik Saal, Auditorium Parco della Musica di Roma, Cité de la Musique et de la Danse Strasbourg, Ravello Festival, Amici della Musica di Perugia, Wiesbaden Kurhaus, I Concerti del Quirinale su Radio 3, Amici della Musica di Siracusa, Filarmonica Laudamo Messina, Accademia Filarmonica Romana, Ravenna Festival, Emilia Romagna Festival, Festival dei Due Mondi di Spoleto.

Membro fondatore del MobileBeats Ensemble, gruppo residente in Germania dedito alla nuova musica, porta avanti anche progetti di musica antica su strumenti originali, spettacoli di teatro d’avanguardia, collaborazioni da coautore, realizzando ogni anno nuovi programmi e proposte poliedriche.

10 Maggio 2017

Fernando Caida Greco

Written by

Nato a Buenos Aires, il violoncellista Fernando Caida Greco è stato allievo di Jorge Schultis, Rocco Filippini e Ivan Monighetti. Vincitore di prestigiosi premi in concorsi internazionali, ha ottenuto all'unanimità il primo premio assoluto al Concorso "V. Bucchi" di Roma, riconoscimento che lo ha portato ad esibirsi per le più importanti stagioni concertistiche. In qualità di solista, si è esibito con importanti orchestre (Sinfonie-Orchestre di Basilea, L'Ensemble "Alla Corda"di Zurigo, l'Orchestra Filarmonica di Varsavia, la Neues Orchester Basel, L'Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano), collaborando con importanti direttori quali Gilberto Serembe, Andrea Battistoni, Donato Renzetti. Ha tenuto concerti in tutta Europa, Cina, Stati Uniti e Canada, eseguendo spesso brani in prima assoluta a lui dedicati ed effettuando numerose registrazioni radiofoniche e televisive. Appassionato studioso della trattatistica di tutte le epoche, si esibisce con strumenti originali sia per l'esecuzione del repertorio storico, che per quello moderno e contemporaneo, tenendo sull’argomento conferenze e Masterclass. Collaborare con artisti quali Salvatore Accardo, Sergio Azzolini, Laura De Fusco, Edoardo Torbianelli, Francesco Manara, Pierre-André Taillard, Enrico Onofri, Oscar Ghiglia, Bruno Giuranna, Franco Petracchi, Rocco Filippini, Paolo Bordoni, Andrea Bacchetti. E’ docente di violoncello presso l'Accademia Musicale Pescarese e il Conservatorio di Pescara.

04 Aprile 2017

Simone Genuini

Written by
Direttore  d'Orchestra,  ha  conseguito  i  diplomi  in Pianoforte, Composizione, Direzione d'Orchestra, Strumentazione per Banda, Musica corale e Direzione di Coro.
Ha studiato Direzione d'Orchestra con Carlo Maria Giulini, di cui è stato uno degli ultimi allievi, con Daniele Gatti, Lu Jia, Marcello Bufalini, Marco Zuccarini.
 
E’ Direttore stabile, dalla sua fondazione, della JUNIORCHESTRA, l'Orchestra dei Ragazzi dell’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, alla
guida della quale ha diretto numerosi concerti in Italia, e di cui dirige i gruppi Kids, Teen e Young, nonché effettuato numerose registrazioni per la RAI; tra i concerti più importanti ricordiamo quelli per il “Ravello Festival”, per la stagione dell’Orchestra da Camera di Mantova, presso la Camera dei Deputati, per la Presidenza della Repubblica e per la Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia; innumerevoli i concerti e le manifestazioni presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, collaborando con solisti come Emanuel Pahud, Shlomo Mintz, Andrea Oliva, Silvia Careddu, Anna Tifu, Angelo Persichilli, Carlo Tamponi.
 
Alla guida della stessa orchestra ha registrato l'opera didattica “Il violino del Signor Stradivari”, con musiche originali di Enrico Blatti. Ha inoltre diretto la stessa compagine per la rappresentazione scenica “La famosa invasione degli Orsi in Sicilia”, su testo di Buzzati, con la regia di Marco Baliani e musiche originali di Marco Betta, in coproduzione con Musica per Roma.
 
In veste di direttore ospite ha diretto l'Orchestra della Toscana, i Solisti del Teatro dell'Opera di Roma, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Bucarest, I Solisti Aquilani, l’Orchestra di Stato della Città di Vidin, l’Orchestra
 
“Benedetto Marcello” di Teramo, l'Orchestra Giovanile del Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, l’Orchestra da camera XXI secolo, l’Orchestra Sinfonica “Nova Amadeus” di Roma, l'Orchestra della Cooperativa del Teatro Cilea di Reggio Calabria, Orchestra del Conservatorio di Foggia, l'Orchestra da camera dell'Università di Roma 3, l’Orchestra “John Cabot University Chamber Orchestra”, l’Orchestra Sinfonica “Roma Sinfonietta”, l’Orchestra “Prometeo” di Roma, l’Orchestra del Conservatorio di L’Aquila, Orchestra del Conservatorio di Potenza, esibendosi in sale come la Sala S. Cecilia del Parco della Musica di Roma, la “Groosser Saal” del Mozarteum di Salisburgo, il Teatro Comunale di Bologna.
 
Numerose le collaborazioni con molte orchestre didattiche e di giovani, effettuate su tutto il territorio nazionale.
 
Nel 2002 ha collaborato con Luciano Berio e con l’«Istituzione Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto», nel progetto “L’Arte della fuga” di J. S. Bach, progetto curato e supervisionato da Luciano Berio, dirigendo opere inedite composte da compositori italiani ed europei, tra i quali Aldo Clementi, Louis Andriessen, Fabio Vacchi, Betsy Jolas.
 
Ha debuttato nel repertorio operistico dirigendo “L’elisir d’amore” presso il Teatro Mancinelli di Orvieto; ha inoltre diretto, presso il Teatro Verdi di L’Aquila, “Fenaroli” di Lanciano, nonché per la Società Aquilana di concerti “Barattelli”, l’opera “The little sweep” di B.Britten.
 
Nel 2013 ha ricevuto incarico dal Ministero della Pubblica Istruzione di tenere, sul territorio nazionale, il Corso di Formazione per Docenti delle S.M.I.M “Suoni Condivisi”, un corso sulla metodologia della Direzione di Orchestre didattiche e giovanili, a conclusione del quale presenterà una pubblicazione editoriale.
 
Ha insegnato presso i Conservatori di Verona, L'Aquila, Foggia; attualmente insegna Esercitazioni Orchestrali presso il Conservatorio “Carlo Gesualdo da Venosa” di Potenza.
 
31 Marzo 2017

Ziyu Shen

Written by

Diciannovenne, intraprende lo studio del violino all’età di quattro anni e della viola a dodici sotto la guida di Li Sheng presso il Conservatorio di Shanghai.

A 15 anni ha vinto il Lionel Tertis International Viola Competition, stabilendo un nuovo record come più giovane vincitrice del concorso.

Vincitrice di prestigiosi premi, ha debuttato nella scorsa stagione al Kennedy Center di Washington DC e a New York (Merkin Concert Hall e Paramount Theatre).

Si è esibita al Paramount Theatre, al Kronberg Academy Festival in Germania, al Wimbledon International Music Festival di Londra, in Giappone e Taiwan. Ha tenuto recital presso il Wigmore Hall ed il Royal Festival Hall di Londra, ed è stata premiata al Verbier Festival Academy con l’Academy Prize for Viola. In formazione da camera ha collaborato con musicisti del calibro di Gidon Kremer, Yuri Bashmet, Steven Isserlis e Christian Tetzlaff al Kronberg Festival, e ha partecipato alle masterclasses di Nobuko Imai, Antoine Tamestit, Roberto Diaz e Pinchas Zukerman. Come solista si è esibita con la ORF Radio-Symphonieorchester di Vienna, la Philharmonia Orchestra di Londra, la Calgary Philharmonic Orchestra del Canada, e con la Moscow Chamber Orchestra. Attualmente frequenta la Kronberg Academy, in Germania, dove studia con Nobuko Imai (YCA Alumna).

13 Marzo 2017

Alexander Gadjiev

Written by

Nato nel 1994 a Gorizia in una famiglia di musicisti, ha iniziato lo studio di pianoforte all’età di 5 anni con sua madre, prof. Ingrid Silic. Successivamente ha proseguito gli studi con suo padre Siavush Gadjiev, noto didatta russo.  Alexander è vincitore di  diversi concorsi giovanili nei quali ha vinto il primo premio assoluto. All’età di nove anni ha suonato con l’orchestra il Concerto do magg. di J.Haydn ottenendo ottime critiche dalla stampa.

Ha tenuto il suo primo recital all'età di 10 anni. Tra il 2005-2008 ha suonato concerti solistici al Palazzo del Governo di Trieste nell'ambito della stagione concertistica "Chamber Music", al Teatro Alfieri di Torino, al teatro "Fumagalli" di Cantù, nella sala dei festival di Lubiana, nell' Auditorium  e al teatro "Bratuz" di Gorizia.Dopo il successo ottenuto  al concorso pianistico di Lubiana è stato invitato ed ha suonato nei festival di Lubiana e di Feldkirchen(in Austria).

Nel 2009 ha suonato il concerto di Grieg con l'orchestra Ars Atelier di Gorizia sotto la direzione del M° Marco Feruglio e alla Filarmonia di Lubiana con l'orchestra dell'Opera di Lubiana sotto la guida del M°Igor Svara. Nel 2010 ha tenuto recital solistici all'Auditorium "Pollini" di Padova, al Museo Revoltella di Trieste e al "Festival Pianistico" del Ridotto del "Verdi" di Trieste, alla "Filarmonia" di Lubiana e Maribor. Nel 2011 ha suonato al festival Dilsberg (in Germania). Nel 2012 ha suonato con l’orchestra RTV Slovenija il Concerto di Tschaikovsky, sotto la guida del M° En Shao. Nell’aprile dello stesso anno ha vinto il 3° Premio alla I edizione del “FVG International Piano competition”. Nel giugno del 2012 ha vinto la IX edizione del “Premio delle Arti” svoltasi a Trieste con giudizio unanime della giuria presieduta dal M° Salvetti. Sempre nel 2012 si è diplomato al Conservatorio Bruno Maderna di Cesena con 10, lode e menzione speciale. A ottobre 2012 ha debuttato a Parigi, suonando al Centro Culturale Italiano nell’ambito della rassegna musicale “Suona Italiano”. Nel maggio 2013 ha suonato a Roma nello splendido Museo dell'Ara Pacis. Nel giugno 2013 ha concluso gli studi al Liceo scientifico "Duca degli Abruzzi" di Gorizia con la votazione di 100/100. 

Nel novembre dello stesso anno ha vinto la XXX edizione del prestigioso "Premio Venezia", rassegna alla quale possono partecipare solo i diplomati eccellenti dei Conservatori Italiani. 
Grazie a tale vittoria si esibirà, tra gli altri, al Teatro "la Fenice" di Venezia in concerti solistici e con orchestra e debutterà a Londra. 
Dall'autunno 2013 si perfezione nella classe del M° Pavel Gililov al Mozarteum di Salisburgo. Nella stagione 2013-2014 si è esibito in molte città italiane nell’ambito di festival di rilievo (al Gran Teatro “La Fenice” per la SVC e in occasione del 2 giugno, al Bologna Festival, per gli Amici della Musica di Padova, per il Circolo Culturale Bellunese, al Teatro Comunale di Treviso, presso la Fazioli Concert Hall, per le Settimane Musicali del Teatro Olimpico di Vicenza, e alla Accademia degli Sfaccendati in Roma)

Nel giugno 2014 ha raggiunto la fase semifinale del prestigioso “Gina Bachauer International Artists Piano Competition”, tenutosi a Salt Lake City negli USA. Nell’ottobre 2014 è stato selezionato per la rinomata “Eppan Piano Academy” assieme ad altri 5 pianisti provenienti da tutto il mondo, da una iniziale rosa di 56 candidati; dopo la selezione fatta dal M° Bonatta, ha avuto modo di seguire una masterclass con il M° Arie Vardi. 

Ad aprile 2015 ha eseguito il Concerto n.1 di Shostakovich con l’Orchestra del Teatro la Fenice sotto la direzione del M° Yuri Temirkanov al Teatro la Fenice di Venezia. Ad Autunno 2015 sarà impegnato in recital solistici in importanti stagioni concertistiche quali il festival “MiTo” a Torino, il “Festival Pianistico” del Ridotto del Teatro Verdi di Trieste e “Pordenone legge” al Teatro Comunale di Pordenone. A novembre 2015 ha debuttato in un recital solistico nella Sala Grande della Filarmonia di Ljubljana. A dicembre 2015 ha vinto il Primo Premio e Premio del Pubblico alla Nona edizione del prestigioso “Hamamatsu International Piano Competition” in Giappone, uno dei più importanti concorsi mondiali. La giuria, presieduta da Akiko Ebi, era composta da grandi personalità del panorama musicale come Martha Argerich, Sergey Babayan, Pavel Nersessyan, Andrej Jasinskij e molti altri. Alexander si è imposto su una iniziale rosa di oltre 450 candidati da tutto il mondo, 72 dei quali invitati a partecipare direttamente in loco. Grazie a questa vittoria si è esibito nelle più importanti sale del Giappone (Kioi Hall a Tokyo, Hyogo Arts Center ad Osaka, Kitara Concert Hall di Sapporo, Aichi Performing Arts Center a Nagoya etc) e sarà ospite del prestigioso festival “Chopin” di Duszniki-Zdrój in Polonia, e in altri festival in Spagna, Francia ed Italia.

 

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE
MILENA VUKOTIC, voce recitante
ALESSANDRO CADARIO, direttore
GIOACCHINO ROSSINI, Signor Bruschino, Sinfonia
MAURICE RAVEL Ma mère l’oye
FRANCIS POULENC Histoire de Babar (arrangiamento per orchestra di Jean Françaix)

01 Marzo 2017

Pierino e il lupo

Written by

Ideazione scenica di Bustric

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE
BUSTRIC
GIORDANO FERRANTI direttore

WOLFGANG AMADEUS MOZART Contraddanze K 609
SERGEJ PROKOFIEV Pierino e il lupo op. 67

01 Marzo 2017

Rossini a Colori

Written by

Proiezione del film d’animazione “Omaggio a Rossini” di Giulio Gianini e Emanuele Luzzati
Colonna sonora eseguita dal vivo

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE
GIORDANO FERRANTI direttore

GIOVACCHINO ROSSINI 
Overture da il Signor Bruschino
“il temporale” da il Barbiere di Siviglia
Sinfonia da L’italiana in algeri
Sinfonia da Il turco in italia
Sinfonia da La gazza ladra

01 Marzo 2017

Bravo Ludwig!

Written by

Lezione concerto per le scolaresche dedicata a Beethoven
Orchestra Sinfonica Abruzzese
Nil Venditti, direttore
Conduce Marcello Bufalini
Musiche di Ludwig van Beethoven tratte dalla VII Sinfonia op. 92

01 Marzo 2017

Bravo Giovacchino!

Written by

Lezione concerto per le scolaresche dedicata a Rossini
Orchestra Sinfonica Abruzzese
Giordano Ferranti, direttore
Conduce Luisa Prayer
Sinfonie tratte da L’Italiana in Algeri e Il turco in Italia e il Temporale dal Barbiere di Siviglia