Lorna Windsor, soprano

Il soprano italo-inglese Lorna Windsor, diplomata in canto, la viola e pianoforte, al Guildhall School of Music and Drama, Londra, si perfezionò con E. Schwarzkopf, e a Vienna con H. Hotter, con G.Souzay in Francia. Premiata dal Royal Society of Arts a Londra si distingue nel Lied e la musica da camera.Debutta come Rosalinde (Johann Strauss Il Pipistrello) poi in numerose operette a Sadlers Wells, nella Vedova Allegra; brilla come soubrette nei maggior teatri di Parigi nelle operette di Offenbach.Di Mozart canta Donna Anna (Don Giovanni) a Glyndebourne,Venere (Ascanio in Alba), Despina (Così fan tutte)dir. da C.Abbado, e con il Piccolo Teatro, dir. Strehler,a Milano, Roma, San Pietroburgo, Mosca, Beijing; Salieri (La Secchia Rapita) dir. Frans Brüggen, e nelle opere buffe napoletane al Teatro Massimo di Palermo; J.S.Bach dir. Gustav Leonhardt, a Monteverdi a Euridice (J.Peri) TMP Châtelet; Oscar (Un ballo in maschera), Sophie (Der Rosenkavalier), Norina (Don Pasquale) West Side Story e Trouble in Tahiti di Bernstein al Théâtre des Champs Elysées a Parigi; il Pierrot Lunaire di Schönberg al ROH Linbury Studio, ed è protagonista al San Carlo di Napoli, Verona, Genova, Modena, Ancona, Bari, Bologna, Mantova, Como, il Maggio musicale di e il Teatro Verdi di Firenze, il Teatro Massimo di Palermo e al Biennale di Musica Contemporanea di Salisburgo. A La Fenice di Venezia, ha cantato Berio Folksongs e songs dei Beatles, dir.A.Ballista. Esegue le opere di Berio (Sequenza, Folksongs, Circles), Cage, Kurtag (Kafka Fragments), Messiaen, Schönberg, Hindemith, Crumb, Boulez, Togni, Dallapiccola. Fra i suoi cd, mélodie francesi dell’ ottocento, liriche di Respighi, Ghedini, Casella, Malipiero, Pizzetti, Togni.