28 Dicembre 2016

L'OSA protagonista del tradizionale concerto di Capodanno al Marrucino di Chieti

Dopo il successo sui palchi dei teatri storici di L’Aquila, Atri e Ortona, arriva a Chieti, sul palco del Teatro Marrucino, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese protagonista, quest’anno, del tradizionale concerto di fine anno realizzato dall’ISA in collaborazione con la Deputazione Teatrale Teatro Marrucino.

Appuntamento, dunque, venerdì 30 dicembre alle 21 per un concerto brillante e coinvolgente. Con i professori d’orchestra dell’OSA, diretti dal M° Sesto Quatrini, si esibiranno il soprano Carolina Varela Estrella e il tenore Giuseppe Talamo.Martedì 3 gennaio 2017, il concerto verrà proposto con un programma musicale rivisto a Lanciano presso il Teatro Fenaroli dove prosegue la tradizione dei Concerti di Capodanno con l'Estate Musicale Frentana, alle ore 18 e alle 21.

Il programma segue la tradizione dei grandi concerti di Fine anno: brani lirico-sinfonici, arie e duetti tratti dalle più celebri opere italiane composte da autori come Rossini, Donizetti e Verdi nella prima parte. A seguire operetta e valzer di tradizione viennese con opere di Johann Strauss figlio, il componente più celebre e prolifico della grande dinastia di compositori e direttori d’orchestra e di Franz Lehár, re dell’operetta. Un repertorio che il pubblico ama e che è particolarmente adatto al clima festoso del periodo natalizio e delle festività di fine anno. 

I protagonisti La direzione dell’orchestra è stata affidata a Sesto Quatrini, il Direttore ospite principale dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Brillante bacchetta, è stato assistente di Fabio Luisi al Festival lirico Valle d’Itria, secondo direttore al Metropolitan Opera di New York lavorando con star della lirica come Jonas Kauffmann, Sondra Radvanovsky, Matthew Polenzani e Elina Garanca. Prossimi impegni lo vedranno sul palco del Teatro Bolshoi di Mosca alla testa della National Philharmonic Orchestra of Russia; a Vilnius con il Teatro dell'Opera Nazionale Lituano, a Parigi, e ancora al Festival della Valle d'Itria e a Perpignan. 

Sul palco con i professori d’orchestra due cantantii giovani e già in carriera: il soprano Carolina Varela Estrella e il tenore Giuseppe Talamo, giovani artistidi scuola italiana, allievi di Mirella Freni. La Varela interpreterà due brani virtuosistici (da L’Elisir D’amore di Donizetti Prendi, per me sei libero e il Frühlingstimmen op. 410 di Johann Strauss II). Giuseppe Talamo esordirà con due arie verdiane (La mia letizia infondere da I lombardi alla prima crociata e dal Rigoletto Questa o quella) e interpreterà anche la celebre Tu che m’hai preso il cor di Franz Lehár autore anche dell’operetta La vedova allegra di cui i due cantanti eseguiranno il duetto Tace il labbro. Altro duetto Signor né principe dal Rigoletto. L’orchestra riserverà qualche sorpresa al suo pubblico con i bis.