17 Luglio 2017

Gli eventi ISA 18 e 19 Luglio per i Cantieri dell'immaginario

Un vero e proprio Work in progress accompagnerà il pubblico della Sesta edizione de “I Cantieri dell’Immaginario” alla prima assoluta dell’opera multimediale tratta dai reportage di Lucia Goracci per RAI News 24, “Assedio – Frammenti di reportage” che debutterà in prima assoluta venerdì 21 luglio alle 21.30 presso il Parco del Castello con replica il giorno seguente, sabato 22.

Lo spettacolo sarà infatti anticipato da tre eventi che permetteranno di scoprire e mettere a fuoco i diversi elementi che compongono i piani narrativi dell’opera.

Si comincia con il primo appuntamento, Martedì 18 alle 18.30 presso l’Auditorium del Parco. La giornalista Lucia Goracci sarà protagonista di un incontro pubblico moderato dal giornalista di RAI News 24 Paolo Pacitti insieme al direttore artistico ISA Luisa Prayer, ideatrice di tutto il progetto.

Lucia Goracci ha raccontato per la Rai diversi conflitti contemporanei, in particolare in Medio Oriente. Da due anni viaggia sui diversi fronti di guerra allo stato islamico. È stata a Kobane negli ultimi giorni dell’assedio e a Palmira subito dopo la riconquista all’ISIS.Ha intervistato il presidente turco Erdogan subito dopo il fallito golpe del luglio 2016 ed è stata tra i primi media internazionali a entrare nei quartieri di Mosul liberati dall’ISIS. Vincitrice di prestigiosi premi giornalistici - Premio Russo, Alpi, Luchetta, Barzini, Cutuli e Premiolino – è stata nominata negli ultimi giorni corrispondente RAI da Istanbul.

Con Lucia Goracci si affronterà una riflessione sugli ultimi due anni di guerra in Medio Oriente con un focus sugli assedi di Mosul in Iraq e di Aleppo in Siria. Durante l’incontro verranno anche proiettati i reportage trasmessi da Mosul nell’ultima recentissima fase dell’assedio prima dell’annuncio della liberazione del 9 luglio.

Si continua il giorno seguente, mercoledì 19 con una giornata interamente dedicata alla parte musicale dell’opera.

Alle 17, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, diretta dal M° Tonino Battista, direttore per l’ISA dei progetti per la Contemporanea, apre le porte del Ridotto del Teatro Comunale “V. Antonellini” e invita il pubblico ad una sessione di prova, offrendo così l’opportunità di vivere dall’interno i momenti di preparazione di un evento complesso, in cui interagiscono parola, immagini e musica e di gustare in anteprima l’impianto sinfonico commissionato dall’ISA proprio al M° Battista - tra i più versatili direttori della scena internazionale, profondo conoscitore di un repertorio vastissimo, dal barocco al contemporaneo elettroacustico, passando per il teatro musicale fino alla musica applicata. Già direttore artistico delle stagioni di musica contemporanea del Parco della Musica di Roma, dal 2009 dirige stabilmente il PMCE (Parco della Musica Contemporanea Ensemble).

Alle 21.30, invece, presso il Cortile di ingresso del museo MUNDA, si esibiranno in una live session di improvvisazione i due musicisti solisti ospiti dello spettacolo “Assedio – Frammenti di reportage” del 21 e 22 luglio: Daniele Roccato – virtuoso del contrabbasso e artista in residenza ISA per il 2017, che firma anche le elaborazioni per il quartetto di contrabbassi “Ludus Gravis” che prenderà parte allo spettacolo finale - e il percussionista iraniano naturalizzato francese Ghavi Helm Mohammad.

L’improvvisazione dei due sarà uno degli elementi musicali dell’opera “Assedio – Frammenti di reportage” in cui si alternano musica scritta e improvvisata, interventi solistici e di insieme (percussioni e contrabbasso / ensemble di contrabbassi). Due personalità originali la cui esperienza artistica si è nutrita di confronti fra mondi espressivi diversi per origine, generi e linguaggio. Nell’affascinante spazio del Museo Nazionale d’Abruzzo, che conserva capolavori datati a partire dall’inizio del secondo millennio, il suono antico e inedito al tempo stesso che nasce dalla fusione di timbri particolari come quello del contrabbasso e delle percussioni etniche come lo zarb e il daf.

I protagonisti della serata: Daniele Roccato contrabbassista solista e compositore, è stato invitato a suonare in molti dei festival e delle sale da concerto più prestigiosi del mondo, spesso presentando proprie composizioni. Fondatore, concertatore e solista dell’ensemble di contrabbassi “Ludus Gravis”, vanta collaborazioni con importanti nomi del teatro d’innovazione, della danza, della letteratura. Ha realizzato progetti concertistici e discografici nel campo della creazione estemporanea e dell’improvvisazione e alcuni dei suoi molti lavori di trascrizione sono in corso di pubblicazione per le edizioni Sikorski, Schott e Salabert. Grazie a lui il contrabbasso è entrato nel mondo del pop con i progetti in trio con Lucio Dalla e con Roberto Vecchioni. Titolare della cattedra di Contrabbasso presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, è spesso invitato a tenere seminari presso prestigiose accademie e università.

Mahamad Ghavi Helm è nato nel 1951 a Téhéran dove ha cominciato gli studi presso il Conservatorio. Nel 1973 si è trasferito in Francia per perfezionarsi con Sylvio Gualda. Ha sempre continuato a praticare la musica che lo ha accompagnato durante la sua infanzia. Accanto alla attività di solista tiene seminari sull’arte dell’improvvisazione della percussione iraniana ed insegna in diversi conservatori di musica in Francia. Ha partecipato a importanti progetti musicali e ha collaborato con il violoncellista Yo-Yo Ma, con il compositore Luigi Ceccarelli e con l’Orchestre National de Lyon sul progetto “Silk Road”. Importanti le sue esibizioni in Europa e Stati Uniti dedicate alla musica persiana con Mohammad Reza Lotfi, come percussionista di strumenti etnici come il Tombak e il Daf.

Per prenotare il proprio posto all’Incontro con Lucia Goracci presso l’Auditorium del Parco e alla Live Session presso il MUNDA, inviare una email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare al numero 0862.411102. In caso di maltempo lo spettacolo previsto presso il Cortile di ingresso del MUNDA si terrà all’interno del museo.

Last modified on Giovedì, 03 Agosto 2017 11:07