08 Febbraio 2019

Il flautista Formisano con l'OSA all'Aquila e Città Sant'Angelo

Due grandi talenti per questa settimana saliranno sul palco della Sinfonica Abruzzese per la sua 44a Stagione dei Concerti insieme ai professori d’Orchestra. Si tratta del flautista Davide Formisano e del direttore Carlo Goldstein che il pubblico dell’ISA ha già avuto modo di conoscere ed apprezzare un paio di settimane fa.

Due gli appuntamenti per questa produzione: sabato 9 febbraio, come d’abitudine, all’Aquila alle ore 18 sul palco del Ridotto del Teatro Comunale “V. Antonellini” e il giorno seguente, domenica 10 febbraio alle 18 presso il Teatro Comunale di Città Sant’Angelo per il Città Sant’Angelo Music Festival voluto dal Comune e dalla Fondazione Polidori e diretto dal giovane M° Alessandro Mazzocchetti.

Al pubblico verrà proposto un programma variegato e ricco di fascino che spazia dal genio settecentesco di Mozart alle parafrasi e variazioni su temi spagnoli o sulle melodie delle opere più famose di Pablo de Sarasate passando attraverso la linearità della sinfonia di Haydn. Di Wolfgang Amadeus Mozart si ascolteranno l’ Andante in do maggiore per flauto e orchestra K.315 e la Sinfonia n.33 in si bemolle maggiore K.319, di Pablo di Sarasate la trascrizione per flauto e archi della Carmen Fantasy op. 25. Completa il programma la Sinfonia n.55 in mi bemolle maggiore Hob:I:55 “Il maestro di scuola” di Franz Joseph Haydn.

Un programma che permetterà di apprezzare al massimo l’eleganza e la raffinatezza della conduzione di Carlo Goldstein, tra i giovani direttori d’orchestra emergenti del panorama internazionale. Dopo la vittoria del primo premio all’International Conducting Competition di Graz nel 2009 ha iniziato un’intensa attività in Italia e all’estero sia in ambito operistico che sinfonico con un’attenzione particolare alla musica contemporanea. Il suo è un gradito ritorno sul palco dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, dopo la brillante direzione della produzione di fine gennaio dedicata al Giorno della Memoria. In questa occasione avrà la possibilità di confrontarsi con un altro talento, quello del milanese Davide Formisano, per oltre 15 anni Primo Flauto Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e dell’omonima Filarmonica. ha accostato al ruolo di professore d’orchestra una brillante e crescente carriera cameristica e solistica, esibendosi in Europa, Asia, Nord America ed America Latina con partners di primo piano del panorama musicale internazionale (Bruno Canino, Radovan Vlatkovic, Phillipp Moll, Sergio Azzolini, Fabio Biondi, Daniel Barenboim, Riccardo Muti, James Galway, Philippe Entremont, Thomas Sanderling) e con blasonatissime compagini orchestrali in tutto il mondo.

Last modified on Venerdì, 08 Febbraio 2019 10:39