14 Marzo 2019

L’Osa suona all’Aquila e Tortoreto i capolavori del Classicismo

Torna sul podio dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese il suo direttore principale, il M° Nicola Paszkowski per la prossima produzione della 44° Stagione dei Concerti dell’ISA dedicata al grande repertorio classico e alla sua eredità con opere di Mozart e Prokofiev. Solista ospite la mezzosoprano brasiliana Ana Victória Pitts. Due appuntamenti: Sabato 16 marzo, ore 18 all'Aquila al Ridotto Teatro Comunale“V. Antonellini” e domenica 17 marzo sempre alle 18 a Tortoreto nel Centro Congressi "Salinello" per l’ultimo dei concerti organizzati dall’Ente nel centro della Val Vibrata per questa stagione.

Il programma musicale prevede alcuni brani di Wolfgang Amadeus Mozart – la Sinfonia n. 39 in mi bemolle maggiore K. 543 e opere di minore durata come l’Ouverture K. 366 da Idomeneo e le due arie da concerto “Alma grande e nobil core” K. 578 e “Vado, ma dove? Oh Dei!” K. 583. Nella seconda parte del concerto sarà protagonista Sergej Sergeevič Prokofiev con la sua Sinfonia n. 1 in re maggiore op. 25 “Classica”. 

La struttura del programma è studiata proprio per offrire al pubblico un viaggio attraverso le opere di Mozart, uno dei sommi esponenti del classicismo viennese, stile maturato fra la metà del ‘700 e le prime due decadi dell’800 che seppe lasciare importanti eredità nei compositori successivi. Si partirà dunque da pagine mozartiane tipicamente classiche per il loro l’equilibrio, la consequenzialità del discorso musicale e la simmetria, e verranno messe in relazione e dialogo con un’opera successiva che riprende quelle lezioni. Il grande compositore russo Prokofiev, con la sua Sinfonia n.1 in re maggiore detta “Classica” del 1917, si misura da un lato con le strutture e gli schemi settecenteschi, dall’altro ne fornisce una lettura  “aggiornata” con le conquiste maturate nel linguaggio musicale.

A condurre questo viaggio sarà il direttore principale dell’orchestra Sinfonica Abruzzese, Nicola Paszkowski, bacchetta di grande sensibilità ed esperienza che, oltre ad aver diretto le maggiori compagini orchestrali d’Italia, per 12 anni direttore preparatore dell’Orchestra Giovanile Italiana, ideata da Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole, è stato poi chiamato da Riccardo Muti nel 2009 a dirigere l’Orchestra Giovanile “L. Cherubini”.

Le arie da concerto di Mozart saranno interpretate dallamezzosoprano brasiliana Ana Victória Pitts, ventottenne brasiliana membro dell’ensemble vocale dei giovani artisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e molto presente nelle produzioni dell’ Opera di Firenze.

 

Last modified on Venerdì, 15 Marzo 2019 10:31