27 Luglio 2019

Domenica all’opera con L’Orchestra Sinfonica Abruzzese per I Cantieri dell’Immaginario

Dopo il successo di “Mani nude e spilli al cuore” con Falvio Insinna, Domenica 28 luglio 2019 alle 21.30 l’Orchestra Sinfonica Abruzzese torna sul palco dell’Emiciclo all’Aquila con un ffervescente Gala lirico sinfonico per la rassegna “I Cantieri dell’Immaginario 2019”. Sul podio il direttore residente dell’OSA, il Maestro Marco Moresco, bacchetta brillante e d’esperienza. Completa il cast un poker di grandi voci attive sui palcoscenici della lirica internazionale: Francesca Mazzara soprano, Valentina Di Cola mezzosoprano, Aldo Di Toro tenore e Gocha Abuladze baritono. In caso di pioggia il concerto si terrà all’Auditorium del Conservatorio di Musica “A. Casella” in via Francesco Savini. Si invita il pubblico a tenersi aggiornato tramite le pagine Facebook de “I Cantieri dell’Immaginario 2019” e dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese.

 Il festoso “Libiamo ne’ lieti calici” da Traviata di Giuseppe Verdi, il virtuosistico “Largo al factotum” da Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, gli amatissimi “La donna è mobile” dal Rigoletto e “Va, pensiero” dal Nabucco di Giuseppe Verdi e i briosi “Toreador” e “Habanera” dalla Carmen di Georges Bizet: sono questi solo alcuni dei titoli scelti dall’ISA per un appassionante viaggio fra le più celebri arie e sinfonie del repertorio operistico da Rossini a Mozart, da Puccini a Delibes, e ancora da Bizet a Verdi e da Saint-Saëns a Mascagni.

Il programma della serata è fresco e brioso, scintillante e festoso, particolarmente adatto ad una serata estiva, e saprà emozionare e coinvolgere il grande pubblico con alcuni dei capisaldi della grande opera, tutti accumunati da notevoli difficoltà canore che permetteranno di apprezzare il cast di stelle sul palco che affonda le proprie radici radici in Abruzzo: chietino è il M° Marco Moresco, pianista, compositore e docente presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara, con all’attivo numerose opere liriche a capo di formazioni orchestrali internazionali e una importante discografia che prossimamente si arricchirà con un cd sull’integrale delle Romanze di F.P. Tosti con la Brilliant Classic; australiano di nascita e “frentano per scelta” è il tenore Aldo Di Toro che ha con la nostra terra ha siglato un rapporto saldissimo stretto intorno alla figura di Francesco Paolo Tosti al quale ha dedicato diverse incisioni discografiche; aquilano di nascita e formazione il mezzosoprano Valentina Di Cola. Un po’ d’Abruzzo anche nel soprano Francesca Mazzara che lo scorso dicembre ha debuttato, applauditissima, sul palco del Teatro Marrucino come protagonista nella Lucia di Lammermoor di Donizetti, ruolo che aveva già ricoperto in carriera insieme a molti altri. Amico della nostra terra anche il baritono Gocha Abuladze, che dopo la sua formazione al Conservatorio di Tbilisi in Georgia, ha proseguito gli studi in Italia, all'Accademia di Osimo, nelle Marche e intrapreso una brillante carriera internazionale.

Sabato 27 luglio 2019, lo stesso concerto verrà presentato a Castel Frentano alle 21 presso la Piazza principale del centro storico per la manifestazione ormai tradizionale “Opera nel borgo”.

 

Image Gallery