Progetti

Concerto per Amleto
Sogno di una notte di mezza estate
Il mare di Sicilia

“L’Aquila Contemporanea Plurale” è il Festival di cultura contemporanea che nasce dalla sinergia di sei importanti enti musicali e dell'alta formazione che hanno sede all'Aquila, e che vogliono - insieme - svolgere un ruolo importante per la ricostruzione della Città. Questo l’intento con cui l’Associazione I Solisti Aquilani, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, la Società Aquilana dei Concerti "Bonaventura Barattelli", l'Accademia di Belle Arti, il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” e l'Università degli Studi dell’Aquila nel settimo anniversario del sisma del 6 aprile 2009 hanno dato vita alla rete interdisciplinare “Contemporanea, Plurale: È L’Aquila”.

Si tratta di un brano che dà luogo a una inusuale kermesse musicale, durante la quale il pubblico, munito di caramelle e kazoo, prende parte a una vera e propria sessione di concertazione con l’orchestra, un esercizio coinvolgente e divertente,  condotto da Campogrande insieme al direttore dell’orchestra e con l’aiuto del “direttore per il pubblico”: al termine della concertazione, pubblico e orchestra si integrano in una travolgente e festosa esecuzione dei tre movimenti del brano: "Gourmandesque”, "Dadalien", "Parlé gazou”, a ognuno dei quali è affidata la proposta di un nuovo immaginario linguaggio musicale. 

Per celebrare i 100 anni della morte del compositore abruzzese Francesco Paolo Tosti, avvenuta a Roma nel 1916, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese ha ideato e realizzato insieme all’istituto Nazionale Tostiano, un Gala Tostiano che dopo il debutto ad Ortona il 2 dicembre 2016 ha ottenuto successi in altre città abruzzesi (L’Aquila, Lanciano, Chieti).